Alleanza della Salute
Alleanza della Salute
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 I forum dell'ARPC
 Tumori e terapie
 Tumore al fegato non operabile
 Forum Locked
 Printer Friendly
Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 2

Fulvio

22 Posts

Posted - 21 February 2007 :  15:50:53  Show Profile
Salve a tutti, sono nuovo di quì...purtroppo ho una mia zia 75enne malata alla quale hanno riscontrato un tumore al fegato che non è operabile in quanto soffre anche di cirrosi epatica ed ha un problema di "vena porta"....Dopo molti consulti "ISMET di Palermo" e Istituto Tumori di Milano, ci hanno detto che c'è poco da fare e di iniziare quanto prima la terapia del dolore. Così ieri l'abbiamo fatta ricoverare presso la Maddalena di Palermo ed ha iniziato. Mia zia per adesso ha dei forti dolori allo stomaco e nausea ogni volta che mangia.
Vorrei sapere se qualcuno ha vissuto la mia stessa esperienza e come vi siete comportati a tal proposito. O se c'è qualcuno che può consigliarmi qualche bravo oncologo....qualche cura particolare....aspetto vostre info, grazie

amondini

Italy
1587 Posts

Posted - 21 February 2007 :  18:57:28  Show Profile
Non so se sarà possibile far qualcosa per guarirla, perché il caso mi sembra piuttosto "estremo", ma provate a sentire Simoncini 335294480, almeno si potrà calmare il dolore senza morfina. Ma non perdete neanche un'ora; ogni minuto può essere prezioso. E fatela uscire dall'ospedale.

Alberto R. Mondini
Go to Top of Page

Fulvio

22 Posts

Posted - 21 February 2007 :  19:26:25  Show Profile
quote:
Originally posted by amondini

Non so se sarà possibile far qualcosa per guarirla, perché il caso mi sembra piuttosto "estremo", ma provate a sentire Simoncini 335294480, almeno si potrà calmare il dolore senza morfina. Ma non perdete neanche un'ora; ogni minuto può essere prezioso. E fatela uscire dall'ospedale.

Alberto R. Mondini



Infatti proprio oggi le hanno fatto un infiltrazione di morfina....ma se iniziamo così, non so dove andremo a finire....posso sapere chi è questo dott.Simoncini? sono nuovo di questo forum e poi non vorrei disturbarlo al cellulare...Via email si può contattare?
Go to Top of Page

Simona C.70

Italy
1362 Posts

Posted - 22 February 2007 :  01:20:21  Show Profile

Infatti proprio oggi le hanno fatto un infiltrazione di morfina....ma se iniziamo così, non so dove andremo a finire....posso sapere chi è questo dott.Simoncini? sono nuovo di questo forum e poi non vorrei disturbarlo al cellulare...Via email si può contattare?
[/quote]
-----------------------------------------------------
il dottor Simoncini, trovi tutto qui , sul seguente link:
http://www.curenaturalicancro.org/
Per esperienza personale ti posso dire che anche se lo chiami al telefono e gli descrivi la situazione, non lo disturbi, perche' è persona soprattutto umana e disponibile....io lo chiamavo spesso.
Prima gli scrissi una , due o tre email in cui spiegavo la situazione di mia sorella(con metastasi al fegato) e poi lo contattai telefonicamente.
Sul suo sito troverai anche l'indirizzo email e il numero di telefonino.
tanti auguri intanto
ps.: Simoncini è un oncologo e diabetologo.

Simona C.70
Go to Top of Page

Fulvio

22 Posts

Posted - 22 February 2007 :  08:00:38  Show Profile
quote:
Originally posted by Simona C.70


Infatti proprio oggi le hanno fatto un infiltrazione di morfina....ma se iniziamo così, non so dove andremo a finire....posso sapere chi è questo dott.Simoncini? sono nuovo di questo forum e poi non vorrei disturbarlo al cellulare...Via email si può contattare?


-----------------------------------------------------
il dottor Simoncini, trovi tutto qui , sul seguente link:
http://www.curenaturalicancro.org/
Per esperienza personale ti posso dire che anche se lo chiami al telefono e gli descrivi la situazione, non lo disturbi, perche' è persona soprattutto umana e disponibile....io lo chiamavo spesso.
Prima gli scrissi una , due o tre email in cui spiegavo la situazione di mia sorella(con metastasi al fegato) e poi lo contattai telefonicamente.
Sul suo sito troverai anche l'indirizzo email e il numero di telefonino.
tanti auguri intanto
ps.: Simoncini è un oncologo e diabetologo.

Simona C.70
[/quote]

Salve Simona, ti ringrazio veramente per il msg che mi hai scritto. Ho già inviato una email al Dott. Simoncini, speriamo risponda quanto prima. Successivamente in base a ciò che mi dirà, valuterò se disturbarlo al cellulare o meno....Senti, posso chiederti come sta tua sorella adesso?
Aspetto tue notizie e grazie di nuovo...Fulvio
Go to Top of Page

Zero

Italy
1146 Posts

Posted - 22 February 2007 :  09:48:28  Show Profile

Poi leggi:

http://www.aerrepici.org/forum/topic.asp?TOPIC_ID=198

http://www.aerrepici.org/forum/topic.asp?TOPIC_ID=513&whichpage=1

http://www.aerrepici.org/forum/topic.asp?TOPIC_ID=720

sono testimonianze dal forum.
Go to Top of Page

Simona C.70

Italy
1362 Posts

Posted - 22 February 2007 :  09:57:51  Show Profile
.Senti, posso chiederti come sta tua sorella adesso?
Aspetto tue notizie e grazie di nuovo...Fulvio
[/quote]----------------------------------------------------------

CIAO FULVIO, mia sorella non ha avuto il tempo di provare la terapia col bicarbonato...ha scoperto troppo tardi l'esistenza del Dott. Simoncini e della sua terapia, aveva diversi problemi e metastasi sparse e grosse in tutto il corpo.
Ora sta meglio: in grazia di Dio e lontano dalle mani dei medici incompetenti che l'hanno uccisa con chemio e morfina!!
Noi avevamo comprato gia' una 30ina di flebo di bicarbonato(pronti a fargliele), ma per le sue pessime condizioni fisiche e per indisponibilita' di personale a fargliele....non le abbiamo MAI potute usare.
Faccio a te tanti auguri per la vostra situazione che spero prendiate in tempo e con fiducia(riposta nelle giuste mani!)

Simona C.70
Go to Top of Page

Fulvio

22 Posts

Posted - 22 February 2007 :  10:37:15  Show Profile
quote:
Originally posted by Simona C.70

.Senti, posso chiederti come sta tua sorella adesso?
Aspetto tue notizie e grazie di nuovo...Fulvio

----------------------------------------------------------

CIAO FULVIO, mia sorella non ha avuto il tempo di provare la terapia col bicarbonato...ha scoperto troppo tardi l'esistenza del Dott. Simoncini e della sua terapia, aveva diversi problemi e metastasi sparse e grosse in tutto il corpo.
Ora sta meglio: in grazia di Dio e lontano dalle mani dei medici incompetenti che l'hanno uccisa con chemio e morfina!!
Noi avevamo comprato gia' una 30ina di flebo di bicarbonato(pronti a fargliele), ma per le sue pessime condizioni fisiche e per indisponibilita' di personale a fargliele....non le abbiamo MAI potute usare.
Faccio a te tanti auguri per la vostra situazione che spero prendiate in tempo e con fiducia(riposta nelle giuste mani!)

Simona C.70
[/quote]

Cara Simona mi dispiace tanto per tua sorella, credimi io questi tumori non li spporto più!!! Ogni giorno si sente parlare di gente che muore per questo motivo...ma basta!!! Che ingiustizia!!! Io so che per mia zia c'è poco da fare, però vorrei fare qualcosa per cercare di allungarle la vita quanto più possibile. Ma questa cura con il bicarbonato funziona? Non ho capito bene in cosa consiste...sono così confuso, ho letto tante di quelle cose che non so più cosa leggere prima....tu hai vissuto, purtroppo, la mia stessa esperienza...dammi qualche consiglio....Non voglio nemmeno io che mia zia, per colpa di quella morfina schifosa, muoia quanto prima...aspetto tue notizie e grazie sempre per le risposte.
Go to Top of Page

Fulvio

22 Posts

Posted - 22 February 2007 :  10:44:29  Show Profile
quote:
Originally posted by Zero


Poi leggi:

http://www.aerrepici.org/forum/topic.asp?TOPIC_ID=198

http://www.aerrepici.org/forum/topic.asp?TOPIC_ID=513&whichpage=1

http://www.aerrepici.org/forum/topic.asp?TOPIC_ID=720

sono testimonianze dal forum.



Ho letto delle cose veramente interessanti....Grazie!!!
Go to Top of Page

Fulvio

22 Posts

Posted - 22 February 2007 :  16:56:24  Show Profile
Ciao Simona...volevo chiederti, ma il Dott.Simoncini a Roma ha un suo studio oppure lavora presso qualche ospedale?
Go to Top of Page

Simona C.70

Italy
1362 Posts

Posted - 23 February 2007 :  01:32:02  Show Profile
quote:
Originally posted by Fulvio

Ciao Simona...volevo chiederti, ma il Dott.Simoncini a Roma ha un suo studio oppure lavora presso qualche ospedale?


-------------------------------------------------------------
Fulvio se si arriva tardi alle terapie naturali e che rinforzano il sistema immunitario...si riesce a fare veramente poco....
Mia sorella ha vissuto 6 anni dalla scoperta del tumore ...che era gia' metastasizzato al fegato.
Aveva 32 anni alla scoperta e 38 alla fine.
I medici la davano per spacciata gia' al primo intervento......ma un po' con succo di Aloe, un po' con formula di Caisse, un po' anche per vitamina C a tolleranza intestinale e ipertermia....è andata avanti senza soffrire troppo!!!
Ha sofferto alla fine quando ha iniziato con la morfina che ha letteralmente massacrato il suo sistema immunitario...demotivando anche lei.
Cio' che posso dirti sul bicarbonato come cura dei tumori è: si fa la chemio(che è puro veleno e morte sicura) perche' non provare qualcosa che non avvelena?
Prova anche a scrivere al dott. Limontini: stefanolimontini@libero.it per l'ipertemia e senti che ti dice.
L'ipertermia non ha controindicazioni e va sicuramente usata MAI con chemio o radio....ma con terapie naturali , in modo che il calore aiuti l'assorbimento con l'effetto vasodilatatore.
Il sito in cui si parla di ipertermia è: www.assie.it troverai gli ospedali in cui si applica o centri privati.Prima di tutto leggi come deve essere effettuata e pretendi che facciano il meglio e che applichino la terapia secondo protocollo.Mia sorella la fece a Roma a Tor Vergata con Pigliucci, NON lo consiglio a nessuno, una superficialita' pazzesca....e mancanza di professionalita'.
I piu' referenziati sono: il dott. Stefano Limontini molto disponibile anch'egli (vicino a Fara o FAva Novarese, non ricordo) e l'ospedale di Monza.
E' mutuabile o rimborsabile...ma devi cercare i professionisti altrimenti perdi tempo!

Simona C.70
Go to Top of Page

Fulvio

22 Posts

Posted - 26 February 2007 :  10:53:38  Show Profile
Ciao Simona come va? mia zia purtroppo è ancora ricoverata in ospedale...adesso ci mancava solo che la glicemia le arrivasse a 400!! :) per quanto riguarda il Dott. Simoncini, nè ho parlato con i miei zii i quali sono documentati ed informati in quanto alcuni lavorando nell'ambito farmaceutico e non sono assolutamente convinti per il discorso che è stato radiato ed incriminato per omicidio colposo. Quindi secondo loro, non vale nemmeno la pena chiamarlo al cellulare. Adesso mi faccio un giro su internet per vedere di trovare qualche cura naturale, sempre che ci sia, per la cura del tumore al fegato...Un abbraccio
Go to Top of Page

gerryfu

Italy
58 Posts

Posted - 26 February 2007 :  12:03:01  Show Profile
ciao fulvio avrai sicuramente letto del caso di mia madre ( post adenocarcinoma della colecisti), se posso permettermi un consiglio prova a chiedere ai tuoi zii che si sono ampiamente documentati ( specialmente quelli che lavorano in ambito farmaceutico ) se si sono informati altrettanto su quante persone guariscono con le terapie ufficiali e soprattutto quante persone muoiono per incoscenza, incapacità, superficilaità e fatalità dei medici...la risposta che avranno li convincerà che forse non è tanto sbagliato rivolgersi ad un medico che suo malgrado porta avanti una sua teoria ed un suo metodo...la scienza si basa su prove, su dati di fatto e non su ipotesi di idioti che credendo di avere una certa esperienza ( di morte!!!) credono di avere la verità in tasca...il guaio della medicina ufficiale e di coloro che a vario titolo ci lavorano, e la loro onnipotenza e onniscenza, se scansassero un pò la merda che offusca la loro mente forse si renderebbero conto che al di là delle loro convinzioni esiste altro che magari apparentemente può sembrare sciocco ma che sostanzialmente può salvare vite umane...se pensiamo poi che la maggior parte delle conquiste mediche che oggi abbiamo sono nate per intuizioni puramente casuali ( la pennicillina ad esempio è stata scoperta osservando un legno ammuffito!!!), allora perchè lo stesso discorso nn dovrebbe valere per altre scoperte comprese quelle dei tumori? purtroppo il mio rimorso è quello di nn essermi fidato subito di Simoncini, se lo avessi fatto ( ho le testimonianze ) mia madre sarebbe ancora viva...il paradosso della mia storia è che lontano dalle cure ufficiali mia madre è campata bene per 6 mesi, appena è stata sequestrata dagli ospedali non ne è uscita viva, diciamo che un buon 50% dovuto alla malattia il restante 50% per l'incapacità, la rassegnazione, e l'incompetenza delle strutture e dei dottori sotto cui è capitata...continuo a sentire cose abberranti circa la professione medica, parlano sempre di accanimento diagnostico terapeutico, si vantano con diabolica ironia del distacco con cui trattano i pazienti( vorrei vedere se si trattasse della loro madre!!), senza sapere che la professione medica è una missione sociale che va svolta con grande sapienza e esemplare umiltà, ed anche di fronte all'ineluttabilità di una situazione, nn bisogna mai perdere di vista ne la propria missione nè l'oggetto del loro operare e cioè persone che meritano rispetto e attenzione fino alla fine dal momento che sono loro che soffrono e patiscono morificazioni sulla loro pelle...finchè l'essere dottori sarà identificato con una professione moriranno molte persone in maniera indegna...
ma torniamo a noi
dalle il lapacho, e la silimarina (cardo mariano) che aiutano il carico del fegato, somministrale la vit c e l'aci hanno effetto antinfiammatorio per il fegato e rinforzano il sistema immunitario ( l'infiammazione del fegato porta inevitabilmente al coma epatico), dalle l'essiac che purifica il corpo e aiuta il sistema immunitario e soprattutto utilizza il gsh o in forma sintetica ( tad, tantionil ) oppure aiutando il fegato a produrlo (NAC+SELENIO), ci sono molti post ( terapia kremer e compedio ortomolecolare) in cui puoi trovare le cose che ti dico in maniera più corretta...
purtroppo il fegato è un grosso problema e le complicazioni a cui andrà incontro sono ( colangiti, iperbilirubinemia, abbassamento continuo dell'emoglobina, emorragie anche gastriche, coma epatico), a quanto mi è parso di capire ha un problema con la vena porta, presumo si tratti di stenosi della stessa, ricordati che se la vena porta si dovesse chiudere andrebbe incontro ad emorragie gastriche ( si formano varici esofagee che per la pressione del sangue che non ha più la strada naturale scoppiano e provocano sanguinamenti continui che possono essere fatali), per la vena porta esiste una specie di stent chiamato portale che mantiene la vena porta dilatata e quindi permette al sangue di defluire, questo è un intervento che viene utilizzato dopo un trapianto di fegato dove sono assai frequenti le occlusioni delle vena porta, per questo dovresti trovare un dottore che non abbia i paraocchi classici e nn ti dica sempre "è la malattia",

i dolori allo stomaco e la nausea possono essere provocati dall'ingrossamento del fegato che comprime il duodeno e provoca dolori da compressione e nausea anche mia made ne aveva, per i dolori allo stomaco utile può essere lo spasmex mentre per la nausea il plasil che nn fanno molto male,
per la terapia del dolore nn ho parole ritengo che gli hospice siano un abberrante escamotage all'incapacità e incompetenza sia di guarire ma anche di curare è come mettere una pezza sopra un rubinetto che perde acqua...se pensate che gli hospice sono affidati ad anestesisti...è quanto dire...

per finire ascoltate il consiglio di amodini portatela a casa le evitate uno strazio enorme....

gerardo
Go to Top of Page

Zero

Italy
1146 Posts

Posted - 26 February 2007 :  17:02:55  Show Profile
quote:
Originally posted by Fulvio

...per quanto riguarda il Dott. Simoncini, nè ho parlato con i miei zii i quali sono documentati ed informati in quanto alcuni lavorando nell'ambito farmaceutico e non sono assolutamente convinti per il discorso che è stato radiato ed incriminato per omicidio colposo. Quindi secondo loro, non vale nemmeno la pena chiamarlo al cellulare.
Sentite Condoglianze.
Go to Top of Page

Fulvio

22 Posts

Posted - 26 February 2007 :  17:47:57  Show Profile
quote:
Originally posted by Zero

quote:
Originally posted by Fulvio

...per quanto riguarda il Dott. Simoncini, nè ho parlato con i miei zii i quali sono documentati ed informati in quanto alcuni lavorando nell'ambito farmaceutico e non sono assolutamente convinti per il discorso che è stato radiato ed incriminato per omicidio colposo. Quindi secondo loro, non vale nemmeno la pena chiamarlo al cellulare.
Sentite Condoglianze.



Non ho capito questa tua affermazione....
Go to Top of Page

Fulvio

22 Posts

Posted - 26 February 2007 :  17:52:03  Show Profile
quote:
Originally posted by gerryfu

ciao fulvio avrai sicuramente letto del caso di mia madre ( post adenocarcinoma della colecisti), se posso permettermi un consiglio prova a chiedere ai tuoi zii che si sono ampiamente documentati ( specialmente quelli che lavorano in ambito farmaceutico ) se si sono informati altrettanto su quante persone guariscono con le terapie ufficiali e soprattutto quante persone muoiono per incoscenza, incapacità, superficilaità e fatalità dei medici...la risposta che avranno li convincerà che forse non è tanto sbagliato rivolgersi ad un medico che suo malgrado porta avanti una sua teoria ed un suo metodo...la scienza si basa su prove, su dati di fatto e non su ipotesi di idioti che credendo di avere una certa esperienza ( di morte!!!) credono di avere la verità in tasca...il guaio della medicina ufficiale e di coloro che a vario titolo ci lavorano, e la loro onnipotenza e onniscenza, se scansassero un pò la merda che offusca la loro mente forse si renderebbero conto che al di là delle loro convinzioni esiste altro che magari apparentemente può sembrare sciocco ma che sostanzialmente può salvare vite umane...se pensiamo poi che la maggior parte delle conquiste mediche che oggi abbiamo sono nate per intuizioni puramente casuali ( la pennicillina ad esempio è stata scoperta osservando un legno ammuffito!!!), allora perchè lo stesso discorso nn dovrebbe valere per altre scoperte comprese quelle dei tumori? purtroppo il mio rimorso è quello di nn essermi fidato subito di Simoncini, se lo avessi fatto ( ho le testimonianze ) mia madre sarebbe ancora viva...il paradosso della mia storia è che lontano dalle cure ufficiali mia madre è campata bene per 6 mesi, appena è stata sequestrata dagli ospedali non ne è uscita viva, diciamo che un buon 50% dovuto alla malattia il restante 50% per l'incapacità, la rassegnazione, e l'incompetenza delle strutture e dei dottori sotto cui è capitata...continuo a sentire cose abberranti circa la professione medica, parlano sempre di accanimento diagnostico terapeutico, si vantano con diabolica ironia del distacco con cui trattano i pazienti( vorrei vedere se si trattasse della loro madre!!), senza sapere che la professione medica è una missione sociale che va svolta con grande sapienza e esemplare umiltà, ed anche di fronte all'ineluttabilità di una situazione, nn bisogna mai perdere di vista ne la propria missione nè l'oggetto del loro operare e cioè persone che meritano rispetto e attenzione fino alla fine dal momento che sono loro che soffrono e patiscono morificazioni sulla loro pelle...finchè l'essere dottori sarà identificato con una professione moriranno molte persone in maniera indegna...
ma torniamo a noi
dalle il lapacho, e la silimarina (cardo mariano) che aiutano il carico del fegato, somministrale la vit c e l'aci hanno effetto antinfiammatorio per il fegato e rinforzano il sistema immunitario ( l'infiammazione del fegato porta inevitabilmente al coma epatico), dalle l'essiac che purifica il corpo e aiuta il sistema immunitario e soprattutto utilizza il gsh o in forma sintetica ( tad, tantionil ) oppure aiutando il fegato a produrlo (NAC+SELENIO), ci sono molti post ( terapia kremer e compedio ortomolecolare) in cui puoi trovare le cose che ti dico in maniera più corretta...
purtroppo il fegato è un grosso problema e le complicazioni a cui andrà incontro sono ( colangiti, iperbilirubinemia, abbassamento continuo dell'emoglobina, emorragie anche gastriche, coma epatico), a quanto mi è parso di capire ha un problema con la vena porta, presumo si tratti di stenosi della stessa, ricordati che se la vena porta si dovesse chiudere andrebbe incontro ad emorragie gastriche ( si formano varici esofagee che per la pressione del sangue che non ha più la strada naturale scoppiano e provocano sanguinamenti continui che possono essere fatali), per la vena porta esiste una specie di stent chiamato portale che mantiene la vena porta dilatata e quindi permette al sangue di defluire, questo è un intervento che viene utilizzato dopo un trapianto di fegato dove sono assai frequenti le occlusioni delle vena porta, per questo dovresti trovare un dottore che non abbia i paraocchi classici e nn ti dica sempre "è la malattia",

i dolori allo stomaco e la nausea possono essere provocati dall'ingrossamento del fegato che comprime il duodeno e provoca dolori da compressione e nausea anche mia made ne aveva, per i dolori allo stomaco utile può essere lo spasmex mentre per la nausea il plasil che nn fanno molto male,
per la terapia del dolore nn ho parole ritengo che gli hospice siano un abberrante escamotage all'incapacità e incompetenza sia di guarire ma anche di curare è come mettere una pezza sopra un rubinetto che perde acqua...se pensate che gli hospice sono affidati ad anestesisti...è quanto dire...

per finire ascoltate il consiglio di amodini portatela a casa le evitate uno strazio enorme....

gerardo



Gerardo ti ringrazio per la tua risposta....purtroppo non ho avuto il tempo di leggere le varie problematiche che riguardano la gente del forum....infatti a tal proposito volevo chiederti come sta tua mamma....Per quanto riguarda le cure al fegato di cui mi hai parlato, cercherò di far tesoro dei tuoi consigli....Senti, ma di tutte quelle cose che mi hai scritto (lapacho,la silimarina etc...) qual'è stata quella che ha funzionato di più, anzi scusa quella da cui si è tratto più beneficio? ti contatterò al più presto, un abbraccio
Go to Top of Page

Zero

Italy
1146 Posts

Posted - 26 February 2007 :  18:07:20  Show Profile
quote:
Senti, ma di tutte quelle cose che mi hai scritto (lapacho,la silimarina etc...) qual'è stata quella che ha funzionato di più, anzi scusa quella da cui si è tratto più beneficio?
Il BCS di Simoncini.
E proprio a motivo del fatto che non hai potuto ancora leggere delle vicende personali dei partecipanti al forum, non hai potuto capire il senso della mia affermazione...

Simoncini e la sua terapia rimangono l'UNICA SPERANZA CONCRETA e RAPIDA (i risultati si riscontrano in un mese) per coloro colpiti da questo terribile male.
Go to Top of Page

Fulvio

22 Posts

Posted - 26 February 2007 :  18:22:30  Show Profile
quote:
Originally posted by Zero

quote:
Senti, ma di tutte quelle cose che mi hai scritto (lapacho,la silimarina etc...) qual'è stata quella che ha funzionato di più, anzi scusa quella da cui si è tratto più beneficio?
Il BCS di Simoncini.
E proprio a motivo del fatto che non hai potuto ancora leggere delle vicende personali dei partecipanti al forum, non hai potuto capire il senso della mia affermazione...

Simoncini e la sua terapia rimangono l'UNICA SPERANZA CONCRETA e RAPIDA (i risultati si riscontrano in un mese) per coloro colpiti da questo terribile male.



Simoncini e la sua terapia rimangono l'UNICA SPERANZA CONCRETA?? Tu affermi questo?? Da un lato vorrei dargli fiducia e contattarlo, ma dall'altro ho paura che possa servire a far peggiorare la situazione...Ragazzi cercate di capire lo stato psicologico in cui mi trovo ed in cui si trovano parenti e familiari vicini a mia zia....lo so che voi cercate di dare consigli e ve ne sono grato...io voglio fare qualcosa per aiutare mia zia e spero di riuscirci quanto prima, anche grazie a voi...
Go to Top of Page

ricky

Italy
6 Posts

Posted - 26 February 2007 :  19:11:30  Show Profile
prova

Ricky
Go to Top of Page

Simona C.70

Italy
1362 Posts

Posted - 27 February 2007 :  00:10:14  Show Profile
Fulvio molti di noi hanno avuto inizialmente le stesse perplessita' circa la cura col bicarbonato di sodio di Simoncini.....a tal punto da arrivare alla formazione di nuove metastasi e aggravamento della situazione.....a tal punto ti rendi conto di essere in mano ai dottori e della loro MORFINA(è l'unica cosa che sanno fare dinanzi all'avanzamento del tumore!!l'unica, per accellerarne la morte e per peggiorare la funzionalita' epatica, polmonare e cardiorespiratoria!!!)...inoltre il cervello viene completamente stordito, cosi' il paziente muore senza neanche avere il tempo di rendersi conto dell'accaduto!!
Su internet troverai quanto ti ho gia' detto nel mio post: ipertermia, tisana di Caisse, succo di Aloe, bicarbonato di sodio!!
La condanna di Simoncini per omicidio colposo riguarda un malato terminale che era in cura fino a due gg. prima presso un ospedale pubblico e dal quale aveva voluto dimettersi o lo avevano dimesso(non ricordo esattamente) e al quale avevano fatto la diagnosi di:morte imminente!!!Si trattava di un paziente che aveva vomitato le sue stesse feci solo due gg. prima di iniziare a provare la cura col bicarbonato!!!!Questo paziente pesava 36 kg.!!!
Comoda condannare il dott. Simoncini della sua morte e lavarsene le mani come struttura pubblica,, evitando cosi' di pagare i danni per la chemio che gli veniva fatta prima della cura con bds!!
Con le paure non si va veramente da nessuna parte!!!!Anzi...te lo dico per esperienza....anche mia sorella ascoltava inizialmente tutte le storie su Simoncini e poi alla fine lei stessa mi ha telefonato gridandomi piangendo di contattare il dottore perche' voleva assolutamente salvarsi e fare la terapia col bicarbonato di sodio!!!!Flebo di bds gia' comprate ma MAI utilizzate, intanto la sua situazione aveva avuto il tempo di progredire e peggiorare......!!!
Sicuramente uno deve fare cio' che sente, ma spesso si sbaglia....e il tempo in questi casi è preziosissimo, non si torna indietro!!!
Non perdere tempo altrove.....
Anche noi abbiamo gia' girato il web e gli ospedali in lungo e largo prima di arrivare a scoprire(ahime' troppo tardi l'esistenza di Simoncini e del bicarbonato di sodio).
LEggi la testimonianza di Damian e della cura con bicarbonato di sodio, vitamina C , succo di Aloe e tisana di Caisse.....lui ha fatto da se'ed ora nei suoi ultimi esami non hanno trovato ombra di quanto diagnosticato in principio alla faringe!!

Simona C.70
Go to Top of Page

Zero

Italy
1146 Posts

Posted - 27 February 2007 :  11:47:47  Show Profile
Simona ti ha ottimamente sintetizzato le esperienze comuni a coloro che in questa sede sostengono la terapia del BCS perchè ne hanno riscontrato personalmente il risultato di rapido e concreto miglioramento, quando non di completa guarigione...

L'esperienza di Damian te l'ho linkata...

Quella di Gerryfu anche, e li potresti contattare...

Gerry stesso ti ha scritto qui, per esortarvi a non commettere i loro stessi errori di esitazione, nonostante abbia perso la sua mamma da pochissimi giorni...

Ci hai chiesto un consiglio per aiutare tua zia che purtroppo è già in condizioni molto gravi;
unanimemente (pur ribadendo che non ci sono molte speranze) ti abbiamo indicato cosa faremmo noi, in base alle nostre esperienze, se si trattasse di un nostro caro, per tentare il tutto per tutto;
tu ci rispondi che i tuoi zii, i quali lavorano nella farmaceutica non si fidano di questo medico (a causa delle persecuzioni che sta affrontando), e intanto il tempo scorre (sono già sei giorni) mentre ogni ora nel vostro caso è preziosissima per la vita...
anche ti dicessi che potrei farti contattare direttamente un'altra persona che conosco guarita da tale dottore e tale terapia, ma in un altro distretto, potrebbe mai servire a far riflettere i tuoi zii nella farmaceutica sul fatto che molto probabilmente (leggi: sicuramente) la loro "rispettabilissima" Farmaceutica a braccetto con la "altrettanto rispettabile" Medicina Istituzionale nascondono a loro ed a tutti qualcosa di fondamentale in merito alla genesi del tumore ed alle terapie da applicare?
Pensi davvero che TI potrebbe servire?

E diversamente dal BCS che speranze avete?
Cosa vorresti sentirti dire?
Che potrebbe guarire grazie all'Aloe? forse...
o alle megadosi di vitamina C? forse...
alla tisana di Caisse, alla Graviola all'ACI e quant'altro? forse...

Noi faremmo tutto questo ed in primis il BCS..

Ma se continuate a perdere tempo, quel FORSE diventerà sicuramente un NON C'E' PIU' NULLA DA FARE.

Edited by - Zero on 27 February 2007 18:43:57
Go to Top of Page
Page: of 2 Previous Topic Topic Next Topic  
Next Page
 Forum Locked
 Printer Friendly
Jump To:
Alleanza della Salute © 2006 ARPC Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05