Forum Dell'Alleanza Della Salute
Stampa Pagina | Chiudi Finestra

disintossicazione fegato?

Stampato da: Forum Dell'Alleanza Della Salute
URL Discussione: http://www.aerrepici.org/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1762
Stampato il: Oggi

Discussione:


Autore Discussione: stella1
Oggetto: disintossicazione fegato?
Inserito il: 29 dicembre 2010 02:25:52
Messaggio:

Vi chiedo indicazioni per una terapia disintossicante per il fegato ed in caso di ipofunzione.
Quali sono i rimedi più potenti al livello dei gemmoderivati o altro?
In caso di ipertensione alcuni non vanno bene come, per es., il cardo mariano, quali in alternativa?
Grazie!

Risposte:


Autore Risposta: livius
Inserita il: 29 dicembre 2010 10:48:01
Messaggio:

ciao stella , clistere di caffè secondo met. gerson , ottimo drenante del fegato. saluti


Autore Risposta: alfonso 350
Inserita il: 29 dicembre 2010 11:22:15
Messaggio:

colina 3g o più
metionina200mg
inositolo 1 g
ma tu, Stella, conosci i gemmoderivati, no? io li aggiungerei
se vuoi chiamami e ne parliamo


Autore Risposta: mind83
Inserita il: 29 dicembre 2010 12:04:20
Messaggio:

glutatione no?


Autore Risposta: kerberus
Inserita il: 29 dicembre 2010 13:21:11
Messaggio:

Si il migliore detossificante per il fegato è il glutatione (ultrathione o TAD) più un integratore di selenio.

Non usate i precursori perchè con il fegato intossicato essi non darebbero l'effetto voluto.

Saluti


Autore Risposta: peppe80
Inserita il: 29 dicembre 2010 15:33:19
Messaggio:

glutatione in liposomi

http://www.livonlabs.com/cgi-bin/st.../LGSH30.html

attualmente rappresenta il meglio


Autore Risposta: niquinta
Inserita il: 29 dicembre 2010 18:35:51
Messaggio:

hai valutato la pulizia della dott.ssa Clark ??

procedura che dura circa 18 giorni..... io mi sono trovato bene...se ritieni ti posso fornire precise inidcazioni


Autore Risposta: Scipione
Inserita il: 29 dicembre 2010 22:25:45
Messaggio:

Hai avuto qualche problema al fegato o cosa ?


Autore Risposta: stella1
Inserita il: 30 dicembre 2010 02:18:54
Messaggio:

sì, niquinta, mi interesserebbe sapere in cosa consiste la pulizia della dottoressa Clark, se non è molto complicato vorrei valutarla, anche perchè riguarda mia madre che in passato è stata operata per un angioma cavernoso al fegato (a seguito della morte di mio padre) e adesso ce ne sono altri piccolissimi, al momento "dormienti". Noto inoltre alcuni segnali che mi riconducono ad una ipofunzionalità epatica, come sonnolenza postprandiale, svegliarsi puntualmente ogni notte per andare in bagno dall'una alle tre, caratteristica che indicherebbe una debolezza del fegato, che secondo l'orologio biologico della medicina cinese sarebbe l'organo che governa l'organismo in quelle ore


Autore Risposta: Nataku
Inserita il: 30 dicembre 2010 06:40:08
Messaggio:

e come si misura la funzionalita epatica? tanto per sapere, visto che qua casa un po tutti ci abbiocchiamo dopo mangiato e ci alziamo la notte per andare in bagno >_<


Autore Risposta: niquinta
Inserita il: 30 dicembre 2010 09:36:26
Messaggio:

vedo di mandarti un messaggio in privato....ciao


Autore Risposta: elettro
Inserita il: 30 dicembre 2010 09:43:03
Messaggio:

intresserebbe anche a me sapere come si misura la funzionalità del fegato


Autore Risposta: niquinta
Inserita il: 30 dicembre 2010 18:22:27
Messaggio:

stella1..non ti trovo nell'elenco degli utenti per mandare un messaggio privato...come mai ??


Autore Risposta: Parsifal
Inserita il: 30 dicembre 2010 19:38:21
Messaggio:

stella1 ha scritto:

sì, niquinta, mi interesserebbe sapere in cosa consiste la pulizia della dottoressa Clark, se non è molto complicato vorrei valutarla,...


Non è particolarmente complicato, affatto doloroso, l'unico problema è che ti servono 1-2 giorni a casa.

Scarica allegato:
201014142947_istruzioni pulizia del fegato con i SALI_EPSOM.pdf


Autore Risposta: Nataku
Inserita il: 30 dicembre 2010 19:46:53
Messaggio:

niquita per mandare il mex privato clicca sul nickname e nella finestra che ti apre a sinistra premi messaggio privato :)


Autore Risposta: Scipione
Inserita il: 30 dicembre 2010 21:34:15
Messaggio:

Con le gemme un buon drenaggio per il fegato è juniperus communis e rosmarinus officinalis


Autore Risposta: stella1
Inserita il: 31 dicembre 2010 01:36:27
Messaggio:

Nataku ha scritto:

e come si misura la funzionalita epatica? tanto per sapere, visto che qua casa un po tutti ci abbiocchiamo dopo mangiato e ci alziamo la notte per andare in bagno >_<


Come ho già espresso, sono alla fine di un ciclo di studi relativo a medicine naturali e, su vostra richiesta, vi riporto parte dei miei appunti di una lezione relativa al fegato:

IPOFUNZIONE EPATICA
- Esigenza ad assumere caffè come stimolo.
- Gonfiore addominale
- Torpori muscolari
- Stipsi
- Emorroidi
- Prurito alla parte inferiore delle gambe
- Tendenza alla contrattura muscolare (per questo ama il potassio). Stando seduto si muove in continuazione, muovendosi si sente meglio. Aiuta il magnesio.
- Fermentazioni e meteorismo
- Disturbi del sonno dall’una alle tre di notte. Il fegato dà insonnia di notte e sonnolenza di giorno. L’ora del fegato è quella detta prima, in quel periodo esso assume la responsabilità delle funzioni del corpo. Quando dopo aver mangiato viene sonnolenza significa che il fegato non sta lavorando bene
- Gonfiore dopo i pasti che obbliga a slacciarsi la cintura, indice di colecisti che non sta secernendo. I fattori implicati nel gonfiore addominale possono essere: fegato, colecisti, disbiosi. Anche se mangiamo pane e pasta troppo in fretta, perché masticando poco i carboidrati non possono iniziare la digestione in bocca per la presenza della ptialina. Le proteine vengono metabolizzate nello stomaco. I grassi nella prima parte dell’intestino. Quando il fegato funziona male c’è la tendenza all’aumento ponderale. Questo si può osservare quando il soggetto, pur aumentando di peso, conserva polsi e caviglie sottili.
- Fotofobia con difficoltà di motilità dell’occhio.
- Cefalea con sintomo di bocca amara e pastosa.
- Disturbi nella conducibilità neurologica

L’insieme di più sintomi potrebbero ricondurre ad una ipofunzione epatica


IPERFUNZIONE EPATICA
- Insonnia iniziale, con difficoltà a prendere sonno. Questo avviene perché il soggetto ha troppa energia. Lo notiamo perché quando sta per addormentarsi dà un colpo, uno scatto improvviso.
- Iperfunzione tiroidea
- Soggetto iperattivo o stressato
- Feci scomposte e frequenti
- Digestione rapida
- Tendenza a mantenere il peso stabile o addirittura a perderlo
- Tic alle palpebre
- Colorito verdastro

Il fegato gestisce l’energia prodotta attraverso il ciclo di Krebs.


- Il soggetto fegato ha appetenza per i carboidrati con preferenza per pasta e patate per il loro contenuto in potassio che lo aiutano a miorilassarsi.
- Il fegato non ama gli alimenti troppo dolci e le creme elaborate perché gli zuccheri danno il picco glicemico e l’insulina li trasferisce verso altri distretti senza passare dal fegato. Il cervello, più del fegato, vuole la sostanza.
- Appetenza per i cibi acidi che hanno un’azione di stimolo sull’epatocita. Vanno bene i frutti acidi come ananas, fragole, melone, ecc.
- Tra i frutti ama la banana per il suo contenuto in potassio.
-Il soggetto epatico manifesta appetenza per il sale, perché esso trattiene acqua, che serve al fegato per le sue funzioni di ditossicazione.

L’insieme di più sintomi potrebbero ricondurre ad una iperfunzione epatica

Se interessano posso riportare delle terapie alimentari per svegliare o far riposare il fegato.


Autore Risposta: stella1
Inserita il: 31 dicembre 2010 02:06:42
Messaggio:

Parsifal ha scritto:

stella1 ha scritto:

sì, niquinta, mi interesserebbe sapere in cosa consiste la pulizia della dottoressa Clark, se non è molto complicato vorrei valutarla,...


Non è particolarmente complicato, affatto doloroso, l'unico problema è che ti servono 1-2 giorni a casa.

Scarica allegato:
201014142947_istruzioni pulizia del fegato con i SALI_EPSOM.pdf


I sali Epsom noon creano ipertensione perchè ho letto che si tratta di magnesio solfato, vero?


Autore Risposta: Nataku
Inserita il: 31 dicembre 2010 06:40:34
Messaggio:

vero che è magnesio solfato, per la ipertensione nn so...
ma tanto con 3-4 grammi stai incollata al bagno una giornata quindi nn penso la dose possa compromettere qualcosa..

tu pensi che detossificando il fegato, poi questo torna ad essere normofunzionante?
cioè le 2 cose sono correlate?


Autore Risposta: Nike
Inserita il: 31 dicembre 2010 07:51:34
Messaggio:

Guardacaso proprio questa mattina ho terminato la mia prima pulizia del fegato ed aprendo il pc trovo questa discussione; bene! Ora leggendo il pdf di Parsifal noto che ho usato il succo di limone al posto del pompelmo ed una quantità minore di sale inglese (Epsom). Sono riuscito ad espellere una quantità modesta di calcoli biliari ed incrostazioni nere tipo tubo sporco. Non ho fatto il programma antiparassitario nè la depurazione del rene (non so come si fa) ma ho fatto precedere la pulizia del fegato da ben quattro settimane di sana dieta ed abbondante idratazione con una nota acqua in commercio (ph 7.8). Sicuramente il numero dei calcoli è troppo basso quindi ripeterò la pulizia tra 15 giorni seguendo il protocollo Clark. Un pò di paura ma è andata . Consiglio di farlo se non avete patologie particolari. Vai pure al sito http://www.drclarkstore.eu/pulizia-...a-clark.html Ciao (se qualcuno sa dirmi in che cosa consiste il programma antiparassitario e la depurazione del rene gliene sarei grato)


Autore Risposta: niquinta
Inserita il: 31 dicembre 2010 11:50:44
Messaggio:

ciao nike...se vuoi ti posso inviare la procedura della Clark dove è spiegato il programma antiparassitario e la pulizia dei reni...mandami un messaggio privato


Autore Risposta: Parsifal
Inserita il: 31 dicembre 2010 12:41:53
Messaggio:


I sali Epsom noon creano ipertensione perchè ho letto che si tratta di magnesio solfato, vero?


"In tutte le agitazioni del sistema nervoso, nervosismo, depressione, insonnia, e ansietà ) si è constatata carenza di magnesio. Il magnesio rilassa, distende calma, mentre il calcio eccita e contrae. Se il magnesio è carente, l'azione del calcio a livello di muscoli e terminazioni nervose è prevalente, ne deriva ansia, irritabilità, stress, insonnia, mal di testa, tensione muscolare e crampi".

200988144534_Il Cloruro di Magnesio.pdf


Autore Risposta: aniello1972
Inserita il: 31 dicembre 2010 15:11:45
Messaggio:

niquinta ha scritto:

ciao nike...se vuoi ti posso inviare la procedura della Clark dove è spiegato il programma antiparassitario e la pulizia dei reni...mandami un messaggio privato


Per caso , a titolo informativo, vi riferite forse a questo?

http://www.biomedsrl.com/upload/bil...to-Clark.pdf


Autore Risposta: alfonso 350
Inserita il: 01 gennaio 2011 16:07:04
Messaggio:

x stella
puoi gentilmente postare le teralie alimentari x il fegato? grazie


Autore Risposta: arabafenice
Inserita il: 01 gennaio 2011 20:03:19
Messaggio:

Parsifal ha scritto:

stella1 ha scritto:

sì, niquinta, mi interesserebbe sapere in cosa consiste la pulizia della dottoressa Clark, se non è molto complicato vorrei valutarla,...


Non è particolarmente complicato, affatto doloroso, l'unico problema è che ti servono 1-2 giorni a casa.

Scarica allegato:
201014142947_istruzioni pulizia del fegato con i SALI_EPSOM.pdf


beh, ma qui dice che bisogna prima fare il programma antiparassitario e la pulizia dei reni, quindi la vedo più complicata del previsto...


Autore Risposta: Parsifal
Inserita il: 02 gennaio 2011 00:14:21
Messaggio:

beh, ma qui dice che bisogna prima fare il programma antiparassitario e la pulizia dei reni, quindi la vedo più complicata del previsto...


Beh se vuoi essere "perfetta" certo , ma sei vuoi essere pratica ed efficacie, non è assolutamente necessario, per quanto riguarda calcoli della cistifellea, li espelli benissimo anche senza..., detto per esperienza!


Autore Risposta: OneLovePeace
Inserita il: 02 gennaio 2011 09:46:47
Messaggio:

Mondini parlava della silimarina come sostanza migliore per disintossicare il fegato.


Autore Risposta: arabafenice
Inserita il: 02 gennaio 2011 09:53:15
Messaggio:

grazie parsifal, il mio desiderio è una disintossicazione del fegato, non tanto l'espulsione dei calcoli, ma non so se le due cose coincidono.


Autore Risposta: livius
Inserita il: 02 gennaio 2011 10:28:44
Messaggio:

salve a tutti , sono interessato alla pulizia del fegato sec.met. Clark, ma il mio dubbio è che avendo un grosso calcolo nella colecisti, non vorrei che andasse a ostruire il coledoco. avevo già postato in un altra discussione questo problema ma nessuno mi ha risposto. Vi ringrazio .


Autore Risposta: niquinta
Inserita il: 02 gennaio 2011 15:16:52
Messaggio:

araba..secondo quanto inidcato dalla Dott Clark l'espulsione dei calcoli che si trovano nel fegato porta notevole sollievo...
per quanto riguarda l'espulsione vi posso confermare che dopo aver bevuto il "beverone" straiati a letto si sente nella propria pancia una specie di biliardo ...scusate il termine..ma sembra proprio che ci siano delle palline che finiscono in buca.....la cosa (per me) è durata circa 1 minuto..poi il tutto è stato espulso la mattina successiva..non con la pipi...ma con una scarica di liquidi..(circa 10 sedute) tipo diarrea..
livius...non saprei dirti che percorso possa percorrere il tuo calcolo presente nella colecisti..mi dispiace...spero ci sia qualcuno che ti puo rassicurare.
il metodo clark e assolutaemente indolore


Autore Risposta: Forest
Inserita il: 03 gennaio 2011 15:59:04
Messaggio:

niquinta ha scritto:

araba..secondo quanto inidcato dalla Dott Clark l'espulsione dei calcoli che si trovano nel fegato porta notevole sollievo...
per quanto riguarda l'espulsione vi posso confermare che dopo aver bevuto il "beverone" straiati a letto si sente nella propria pancia una specie di biliardo ...scusate il termine..ma sembra proprio che ci siano delle palline che finiscono in buca.....la cosa (per me) è durata circa 1 minuto..poi il tutto è stato espulso la mattina successiva..non con la pipi...ma con una scarica di liquidi..(circa 10 sedute) tipo diarrea..
livius...non saprei dirti che percorso possa percorrere il tuo calcolo presente nella colecisti..mi dispiace...spero ci sia qualcuno che ti puo rassicurare.
il metodo clark e assolutaemente indolore


Niquinta, qui c'è la discussione in cui gli utenti del forum stanno postando i resoconti della loro pulizia del fegato, con tanto di foto quando disponibili:
http://www.aerrepici.org/forum/topi...&whichpage=1
Potresti lasciare anche tu il tuo resoconto? E magari anche le foto, se ne hai! Grazie. Ciao.


Autore Risposta: IVIO
Inserita il: 03 gennaio 2011 17:18:28
Messaggio:

alfonso 350 ha scritto:

x stella
puoi gentilmente postare le teralie alimentari x il fegato? grazie


anch'io sono interessata al discorso, così come alla richiesta di alfonso oltre che alla precisazione di One (per la quale mancano però la posologia ed eventuale periodo di utilizzo della silimarina) e questo perchè mi rimane difficilissimo starmene ben 2 gg a casa (sarebbero 1 e 1/2 ma è uguale...) per praticare la pulizia dssa Clark !!

grazie in anticipo per le info!!


Autore Risposta: onvi
Inserita il: 04 gennaio 2011 09:12:25
Messaggio:

Salve,

Io sto prendendo 1,5 gr die di silimarina e 3 gr di colina bitartrato(incapsulate), da circa un mese...(fegato ingrossato e grasso, risultat da ecografia eoatica), e va decisamente meglio(dolori sul fianco sonnolenza, pesantezza), devo pero ancora capire quanto ancora devo continuare...
Poi ovviamente faccio un altra eco e vediamo effettivamente i risultati.
Ho cambiato pero, ovviamente nche alimentazione, soprattutto per quanto riguarda glia alcolici(non è che bevessi moltissimo, ma mezzo litro al giorno tra pranzo e cena,e un dito di liquore post dopo il caffe, tolto anche lui...), non avrebbe senso l'assunzione di silimarina e colina, o comunque una cura disintossicante senza adeguata dieta alimentare.
Pensavo anche alla cura clark, ma anche per me 1,5 gg a casa è un po difficile, e c'è anche un po di timore....sinceramente.

Qualche esperto sa quanto dovrebbe durare una assusnzione di silimarina e colina?




Autore Risposta: niquinta
Inserita il: 04 gennaio 2011 09:26:17
Messaggio:

scusate....ma non è necessario stare un gionro e mezzo a casa....anzi..è sufficiente tenere la mattinata successiva....mi spiego
si inizia il digiuno alle 14 (si pouo andare a lavorare ecc) alle 18 si beve il primo bicchiere di sali...alle 20 il secondo...alle 21.30 si deve essere pronti per andare a letto...ore 22 beverone di olio e succo di pompelmo e poi "nanna"..la mattina alle 6 terzo bicchiere di sali..bagno con scarico..alle 8 ultimo bicchiere di sali..... fine
la mattinata è utile che sia libera per andare in bagno e riposare....nella mia seconda esperienza alle 11 ero in ufficio !!! forse anche troppo presto
non abbiate paura ne timore di star male...al limite un po di nauseama ne vale la pena


Autore Risposta: lulu72
Inserita il: 04 gennaio 2011 10:10:19
Messaggio:

Buongiorno,

da qualche parte avevo letto che non bisognava prendere farmaci ( ovviamente) per non compromettere il risultato della pulizia.
Secondo voi, pur prendendo un famaco ogni sera, è comunque di aiuto al fegato eseguire la pulizia Clark?
Grazie per la risposta
Saluti
Lulu


Autore Risposta: ceci60
Inserita il: 04 gennaio 2011 14:01:06
Messaggio:

Come tu ben sai il fegato è il filtro per eccellenza e tutto quello che noi mangiamo, beviamo e ingeriamo passa da lì.
La pulizia del fegato è ovviamente d' aiuto anche se si prende un farmaco ogni sera, ma.........


Autore Risposta: IVIO
Inserita il: 04 gennaio 2011 15:46:26
Messaggio:

AVEVO CONSIDERATO DI FARE LA PULIZIA IN UN WEEKEND, PER STARE TRANQUILLA, MA IL PROBLEMA CHE MI SONO POSTA PERSONALMENTE IO, DATO CHE AL SABATO PRIMO POMERIGGIO PRATICO DEGLI ALLENAMENTI IN BARCA ABBASTANZA "ENERGICI" AL LAGO CON LA MIA SQUADRA, E' IL SEGUENTE:

1) POSSO STARE DIGIUNA... E FATICARE....??

2) QUANTO TEMPO POI DEVO CONSIDERARE DOPO PER .... LO SCARICO ?? sarà sufficiente solo LA MATTINA o tutto il giorno?

ecco perchè prevedevo almeno 1gg e 1/2 a casa!!!

Allora, in attesa di vs. lumi, aspetto a leggere i suggerimenti per tisane, erbe etc etc che diano comunque un valido supporto in attesa di poter effettuare la pulizia clark!

ps le tisane sarebbero anche di aiuto per riuscire a bere almeno i fatidici 2 lt al giorno.... suggerite, suggerite!!
ciaociao


Autore Risposta: Nike
Inserita il: 04 gennaio 2011 23:59:37
Messaggio:

Tre domande: 1) è importante non bere più acqua ai fini di non diluire l'effetto dei sali inglesi tipo dopo la prima assunzione? 2) aiutarsi con un clistere per lo svuotamente delle vecchie feci può facilitare l'evacuazione di tutto il resto? 3) l'uso del sale inglese (sale di Epsom o cloruro magnesio) può alla lunga dare problemi ? se è vero che oltre a dare un effetto lassativo contribuisce ad ammorbidire ed allargare certi condotti, il fisico potrebbe reagire, per l'uso prolungato, provocando trombosi o indurimenti? 4) perchè veniva usato per le partorienti ed ora non più? 5) può succedere che alcuni calcoli si trasferiscano dal fegato direttamente nella colecisti e lì ci rimangano invece che prendere la via d'uscita per l'intestino? o magari rimangano incastrati nel coledoco perchè abbiamo preso poco sale inglese o altro o magari sono troppo grossi ? magari continuano ad uscire anche dopo 24 ore e non trovano più un'uscita agevole? 6) perchè Clark dice di non fare questa pratica se non si è fatto la pulizia dei reni o altro (puliamo il fegato per farlo invadere nuovamente da altri parassiti che girano)? 7) l'uso del succo di mela ha qualche utilità visto che esiste un protocollo simile che lo usa? - ogniuna di queste domande credo che meriti una risposta - ho fatto la pulizia anche io e vorrei saperne di più.


Autore Risposta: stella1
Inserita il: 05 gennaio 2011 01:54:35
Messaggio:

per ivio e alfonso: scriverò al più presto alcuni consigli alimentari per il fegato che mi avete chiesto

Per quanto riguarda il programma antiparassitario e la depurazione del rene sarei interessata anche io. Non so perchè, ma riesco ad aprire soltanto gli allegati in pdf, per gli altri il programma mi dice che non sono abilitata, ma soltanto quando sono su questo forum...
Per l'allegato sulla depurazione del fegato nessun problema, non riesco invece a scaricare quanto inviatomi da niquinta in msg privato (credo) in formato winzip. Dovrei cambiare qualche impostazione?


Autore Risposta: Forest
Inserita il: 05 gennaio 2011 10:58:20
Messaggio:

Nike ha scritto:

Tre domande: 1) è importante non bere più acqua ai fini di non diluire l'effetto dei sali inglesi tipo dopo la prima assunzione? 2) aiutarsi con un clistere per lo svuotamente delle vecchie feci può facilitare l'evacuazione di tutto il resto? 3) l'uso del sale inglese (sale di Epsom o cloruro magnesio) può alla lunga dare problemi ? se è vero che oltre a dare un effetto lassativo contribuisce ad ammorbidire ed allargare certi condotti, il fisico potrebbe reagire, per l'uso prolungato, provocando trombosi o indurimenti? 4) perchè veniva usato per le partorienti ed ora non più? 5) può succedere che alcuni calcoli si trasferiscano dal fegato direttamente nella colecisti e lì ci rimangano invece che prendere la via d'uscita per l'intestino? o magari rimangano incastrati nel coledoco perchè abbiamo preso poco sale inglese o altro o magari sono troppo grossi ? magari continuano ad uscire anche dopo 24 ore e non trovano più un'uscita agevole? 6) perchè Clark dice di non fare questa pratica se non si è fatto la pulizia dei reni o altro (puliamo il fegato per farlo invadere nuovamente da altri parassiti che girano)? 7) l'uso del succo di mela ha qualche utilità visto che esiste un protocollo simile che lo usa? - ogniuna di queste domande credo che meriti una risposta - ho fatto la pulizia anche io e vorrei saperne di più.


Nike, i sali di Epsom mi risulta siano solfato di magnesio, non cloruro di magnesio. Non sapevo che una volta veniva usato per le partorienti, hai qualche fonte per approfondire la cosa?
Grazie. Ciao.


Autore Risposta: niquinta
Inserita il: 05 gennaio 2011 16:48:45
Messaggio:

stella ..quanto ti ho mandato dovrebbe essere in formato word......se non riesci lunedi sono in ufficio e te lo converto in pdf....aggiornami sulla mia mail diretta


Autore Risposta: stella1
Inserita il: 05 gennaio 2011 17:33:08
Messaggio:

niquinta ha scritto:

stella ..quanto ti ho mandato dovrebbe essere in formato word......se non riesci lunedi sono in ufficio e te lo converto in pdf....aggiornami sulla mia mail diretta


Non so quale sia il problema, non so come risolvere... Però l'allegato inserito sul forum, da parsifal, sulla detossicazione del fegato sono riuscita a scaricarlo. Adesso mi mancherebbe il programma antiparassitario e depurazione del rene.
Per chi può inviarmelo non ho problemi a lasciare il mio indirizzo di posta elettronica che è stardust48@tiscali.it.
GRAZIE!


Autore Risposta: Nike
Inserita il: 05 gennaio 2011 19:08:18
Messaggio:

Forest ha scritto:

Nike ha scritto:

Tre domande: 1) è importante non bere più acqua ai fini di non diluire l'effetto dei sali inglesi tipo dopo la prima assunzione? 2) aiutarsi con un clistere per lo svuotamente delle vecchie feci può facilitare l'evacuazione di tutto il resto? 3) l'uso del sale inglese (sale di Epsom o cloruro magnesio) può alla lunga dare problemi ? se è vero che oltre a dare un effetto lassativo contribuisce ad ammorbidire ed allargare certi condotti, il fisico potrebbe reagire, per l'uso prolungato, provocando trombosi o indurimenti? 4) perchè veniva usato per le partorienti ed ora non più? 5) può succedere che alcuni calcoli si trasferiscano dal fegato direttamente nella colecisti e lì ci rimangano invece che prendere la via d'uscita per l'intestino? o magari rimangano incastrati nel coledoco perchè abbiamo preso poco sale inglese o altro o magari sono troppo grossi ? magari continuano ad uscire anche dopo 24 ore e non trovano più un'uscita agevole? 6) perchè Clark dice di non fare questa pratica se non si è fatto la pulizia dei reni o altro (puliamo il fegato per farlo invadere nuovamente da altri parassiti che girano)? 7) l'uso del succo di mela ha qualche utilità visto che esiste un protocollo simile che lo usa? - ogniuna di queste domande credo che meriti una risposta - ho fatto la pulizia anche io e vorrei saperne di più.


Nike, i sali di Epsom mi risulta siano solfato di magnesio, non cloruro di magnesio. Non sapevo che una volta veniva usato per le partorienti, hai qualche fonte per approfondire la cosa?
Grazie. Ciao.


Scusa, è solfato di magnesio naturalmente - il fatto che veniva usato per favorire l'evacuazione intestinale delle partorienti mi è stato detto da una parente anziana ma questa potrebbe essere anche una notizia erronea - una ostetrica mi ha detto che viene usato ben altro in quei casi ed anche da molto tempo - sicuramente la storia dell'uso del sale inglese è tutto da verificare; forse questo non è nemmeno tanto interessante. Mi interessano invece gli approfondimenti su tutto il resto che ho riportato perchè ho fatto io stesso la pulizia del fegato (per la prima volta) pochi giorni fa e non mi è andato tutto liscio perchè ho accusato disturbi anche consistenti dopo 48 ore ed improvvisamente, come se un grosso calcolo mi avesse ostruito il coledoco - sintomi: bocca impastata durante la digestione, dolori sotto l'ultima costola a destra, dolori alla schiena ed una sofferenza continua tipo nausea, freddi improvvisi e sintomi febbrili (insomma ko seriamente e tanta paura). Il giorno dopo, non sapendo che cosa fare e non trovando il dottore che me l'aveva prescritta, prendo un cucchiaio di sale inglese su 200 ml di acqua nel tentativo di far defluire il calcolo, cosa che è avvenuta; comunque altre 24 ore di sofferenza. A tutt'oggi sofferenza passata ma qualche sporadica fitta alla colecisti e qualche volta una digestione con la bocca impastata - forse sono pieno di calcoli biliari.


Autore Risposta: Forest
Inserita il: 05 gennaio 2011 22:34:10
Messaggio:


Scusa, è solfato di magnesio naturalmente - il fatto che veniva usato per favorire l'evacuazione intestinale delle partorienti mi è stato detto da una parente anziana ma questa potrebbe essere anche una notizia erronea - una ostetrica mi ha detto che viene usato ben altro in quei casi ed anche da molto tempo - sicuramente la storia dell'uso del sale inglese è tutto da verificare; forse questo non è nemmeno tanto interessante. Mi interessano invece gli approfondimenti su tutto il resto che ho riportato perchè ho fatto io stesso la pulizia del fegato (per la prima volta) pochi giorni fa e non mi è andato tutto liscio perchè ho accusato disturbi anche consistenti dopo 48 ore ed improvvisamente, come se un grosso calcolo mi avesse ostruito il coledoco - sintomi: bocca impastata durante la digestione, dolori sotto l'ultima costola a destra, dolori alla schiena ed una sofferenza continua tipo nausea, freddi improvvisi e sintomi febbrili (insomma ko seriamente e tanta paura). Il giorno dopo, non sapendo che cosa fare e non trovando il dottore che me l'aveva prescritta, prendo un cucchiaio di sale inglese su 200 ml di acqua nel tentativo di far defluire il calcolo, cosa che è avvenuta; comunque altre 24 ore di sofferenza. A tutt'oggi sofferenza passata ma qualche sporadica fitta alla colecisti e qualche volta una digestione con la bocca impastata - forse sono pieno di calcoli biliari.



Nike, grazie della testimonianza. Hai usato anche il succo di mela? (variante by Andreas Moritz al metodo Clark).
Hai fatto preventivamente la pulizia dell'intestino (o anche solo un clistere) e quella dei reni?
Grazie. Ciao.


Autore Risposta: stella1
Inserita il: 06 gennaio 2011 16:41:51
Messaggio:

alfonso 350 ha scritto:

x stella
puoi gentilmente postare le teralie alimentari x il fegato? grazie


Gli alimenti preferiti dal fegato sono quelli dolci e acidi.

Per un fegato stanco va bene un po’ di dolce. Le sostanze che danno il picco glicemico non gli sono utili perché esso necessita di sostanze a lento rilascio, come il miele. Il pane bianco fa alzare l’insulina e il fegato rimane senza zuccheri, quindi è più sano il pane integrale.

Per un fegato addormentato vanno bene sostanze acide

Se è affaticato, per metterlo un po’ a risposo ridurre i grassi. Va bene uovo alla coque, pesce al vapore con limone, risotto con carciofi e carote.

Quando il fegato è intasato si può fare una flebo orale da sorseggiare in una mattinata:
½ litro di acqua
Succo di 2 limoni
1 cucchiaino di miele
Farla per 3-4 giorni per farlo riposare

Quando dobbiamo agire immediatamente sul fegato (mal di testa che colpisce le tempie in quanto da lì passa il meridiano del fegato) mangiare una fetta, spessa un dito, di limone biologico con un cucchiaino di miele. In questo modo al fegato arriva un colpo e si riprende. Questo va bene anche per la cefalea post-prandiale.

Il carciofo è un alimento ottimo per il fegato. In base alla cottura ha benefici diversi. Se il fegato è stanco va bene trifolato o cotto. Se vogliamo svegliarlo va bene crudo o fritto. Se non funziona la flebo orale.
Tisana di foglie di carciofo: azione coleretica, lassativa, elimina il ristagno di bile
Carciofo crudo: azione drenante, stimolante (non in fase colitica)
Carciofo cotto: azione sedativa, stimolante (non in fase colitica). Il carciofo cotto sviluppa sostanze dolci.
Carciofo fritto: azione stimolante: Va bene per chi si sveglia di notte perché questi soggetti sono in IPO. Il fritto è stimolante perché dà energia e il fegato dà energia.
Le foglie di carciofo aumentano l’escrezione delle tossine e aumentano il drenaggio delle sostanze epatiche. Per depurare o disintossicare il fegato prendere una foglia della pianta di carciofo (a metà della pianta) spezzettarla e metterla in mezzo litro di acqua fredda. Bollire 7 minuti e bere un bicchiere a digiuno. Si può conservare in frigo e riscaldare prima di bere.

L’uovo sodo stimola il fegato, quindi va bene per stare svegli. Questo però va bene se il fegato è un po’ addormentato, ma non se non sta bene.

La stipsi danneggia molto il fegato

Se ci sono alte quantità di ammonio dipende dal fegato che non funziona.


Autore Risposta: Nike
Inserita il: 06 gennaio 2011 20:42:27
Messaggio:

Forest ha scritto:

Nike, grazie della testimonianza. Hai usato anche il succo di mela? (variante by Andreas Moritz al metodo Clark).
Hai fatto preventivamente la pulizia dell'intestino (o anche solo un clistere) e quella dei reni?
Grazie. Ciao.


Non ho usato il succo di mela e mi interesserebbe sapere perchè Moritz lo usa visto che ne consiglia parecchi litri - non ho fatto nessuna pulizia dell'intestino e naturalmente ho trovato traffico ed intasamento - la pulizia dei reni (come dice Clark) non so nemmeno dove abita . Potresti gentilmente dirmi qualche cosa su questi tre punti? I protocolli usati per la pulizia del fegato sono un pò diversi l'uno dall'altro. Grazie


Autore Risposta: Forest
Inserita il: 06 gennaio 2011 23:22:30
Messaggio:


Non ho usato il succo di mela e mi interesserebbe sapere perchè Moritz lo usa visto che ne consiglia parecchi litri - non ho fatto nessuna pulizia dell'intestino e naturalmente ho trovato traffico ed intasamento - la pulizia dei reni (come dice Clark) non so nemmeno dove abita . Potresti gentilmente dirmi qualche cosa su questi tre punti? I protocolli usati per la pulizia del fegato sono un pò diversi l'uno dall'altro. Grazie


Nel suo libro sul lavaggio epatico, Moritz (cito testualmente) consiglia di bere 1 litro di succo di mela al giorno nei 6 giorni precedenti il lavaggio. Se ne può bere di più, se la cosa non infastidisce. L'acido malico contenuto nel succo di mela ammorbidisce i calcoli e ne semplifica il passaggio attraverso i dotti biliari. E' ovviamente raccomandato l'uso di succo di mela biologico. Ci si può sciacquare la bocca con bicarbonato di sodio e/o lavarsi i denti più volte al giorno, per evitare che l'acido li danneggi.
Continuando a citare alcuni brani del libro: la pulizia del colon secondo Moritz andrebbe eseguita preventivamente (nei giorni di preparazione, meglio ancora il 6°giorno), e contribuisce ad evitare o ridurre al minimo qualsiasi forma di malessere o nausea che possa insorgere durante il lavaggio epatico: impedisce il reflusso della miscela di olii o di prodotti di scarto dal tratto intestinale allo stomaco e assiste il corpo nella rapida eliminazione dei calcoli biliari. L'idrocolonterapia è il metodo migliore, l'irrigazione con la tavola da colema (vedi libro "Intestino libero" del dott.Jensen) è il secondo metodo preferito.
Il lavaggio renale assicura che le tossine proveniente dal fegato durante il lavaggio epatico non pesino su questi organi escretori vitali.


Autore Risposta: Nike
Inserita il: 06 gennaio 2011 23:29:31
Messaggio:

scusa, come si fa il lavaggio renale?


Autore Risposta: Forest
Inserita il: 07 gennaio 2011 11:19:04
Messaggio:

Nike ha scritto:

scusa, come si fa il lavaggio renale?


Il lavaggio renale descritto da Andreas Moritz nel suo libro si fa con un lungo elenco di specie vegetali, comunque ci sono anche parecchie altre indicazioni (Moritz gli ha dedicato un intero paragrafo). Ti consiglio di leggere per bene il libro. Ciao.


Autore Risposta: consolataradicati
Inserita il: 14 gennaio 2011 10:23:11
Messaggio:

Dopo averlo usato personalmente per 6mesi (avevo anchio -debolezza di famiglia- il fegato "inquinato", mi sento incredibilmente meglio!! è la cura YAGE dei patch Lifewave.
Sono dei cerotti NON TRASNDERMICI, che stimolano il corpo, attraverso i punti di agopuntura, a produrre GLutathione e Carnosina. Gli effetti sono molteplici, e impressionanti!
Sul mercato esistono altri supplementi con GLUTATHIONE, ma le ricerche cliniche dimostrano che le comuni pillole, polveri e bevande con glutatione sono in grado di innalzare il livello ematico di glutatione di poco più del 10% in 30 giorni.

Dato che la tecnologia LifeWave è in grado di provocare cambiamenti metabolici all'interno delle cellule, è stato dimostrato clinicamente che il nostro amplificatore del glutatione è in grado di incrementare i livelli ematici dello stesso incredibilmente di oltre il 300% in appena 24 ore!

GUARDARE http://www.lifewave.com/italian/yage.asp
o contattarmi per mail consolata@yahoo.com


Autore Risposta: Forest
Inserita il: 14 gennaio 2011 12:34:35
Messaggio:

consolataradicati ha scritto:

Dopo averlo usato personalmente per 6mesi (avevo anchio -debolezza di famiglia- il fegato "inquinato", mi sento incredibilmente meglio!! è la cura YAGE dei patch Lifewave.
Sono dei cerotti NON TRASNDERMICI, che stimolano il corpo, attraverso i punti di agopuntura, a produrre GLutathione e Carnosina. Gli effetti sono molteplici, e impressionanti!
Sul mercato esistono altri supplementi con GLUTATHIONE, ma le ricerche cliniche dimostrano che le comuni pillole, polveri e bevande con glutatione sono in grado di innalzare il livello ematico di glutatione di poco più del 10% in 30 giorni.

Dato che la tecnologia LifeWave è in grado di provocare cambiamenti metabolici all'interno delle cellule, è stato dimostrato clinicamente che il nostro amplificatore del glutatione è in grado di incrementare i livelli ematici dello stesso incredibilmente di oltre il 300% in appena 24 ore!

GUARDARE http://www.lifewave.com/italian/yage.asp
o contattarmi per mail consolata@yahoo.com



Più che una considerazione sulla disintossicazione del fegato, sembra un'inserzione pubblicitaria...


Autore Risposta: consolataradicati
Inserita il: 14 gennaio 2011 12:58:45
Messaggio:

è un insieme dei 2. è proprio l'efficacia del prodotto a disintisintossicarmi il fegato e gli organi, ad avermi fatto decidere di lavorarci. Sono sempre stata partigiana del curarmi in modo naturale, e questo li batte tutti! Quindi desidero condividere..


Autore Risposta: ceci60
Inserita il: 14 gennaio 2011 14:16:23
Messaggio:

In forum ci sono giá un paio di 3d dove si parla di questi cerotti.

Che tu abbia il desiderio di condividere va bene, ma mettere il tuo indirizzo mail per "eventuali contatti" é mettere il carro davanti ai buoi!


Autore Risposta: consolataradicati
Inserita il: 14 gennaio 2011 14:26:00
Messaggio:

Hai ragione....gli altri mettono varie terapie, rimedi che si trovano in farmacia ed erboristeria...Se non lavorassi coi patch l'avrei fatto anc'hio..in questo caso lavorandoci, ho già messo il link. Mi scuso e se c'è bisogno lo tolgo...


Autore Risposta: Lina
Inserita il: 09 luglio 2012 08:04:39
Messaggio:

Buongiorno a tutti, sono nove giorni che ho diarrea liquida, e già da qualche giorno prima ho bocca amara e pastosa a digiuno e non capisco come mai dato che faccio integrazione completa e mangio abbastanza bene nel senso che non mangio carni, pesci, insaccati, formaggi e quant'altro già da quattro o cinque mesi. Appena mangio o anche solo bevo (acqua, sempre temperatura ambiente) devo correre.............. può essere un problema di fegato? Cosa posso fare? GRAZIE


Autore Risposta: Stryper
Inserita il: 09 luglio 2012 11:10:52
Messaggio:


Lina ma non è che hai qualche virus gastrointestinale?

in ogni caso mi sembra che tu abbia la flora intestinale un po' in difficoltà..io andrei di probiotici e fermenti lattici a go-go

La soluzione migliore secondo me è il kefir fatto in casa che ne ha a iosa..certo che se non trattieni neanche l'acqua diventa un po' complicato prevederne l'efficacia..


Autore Risposta: Alessandra
Inserita il: 09 luglio 2012 16:55:10
Messaggio:

Quando ho letto il tuo problema ho pensato: non sarà che stai prendendo troppa vit C?. Magari hai risolto qualche infezione della quale non conoscevi nemmeno l'esistenza, e allora di conseguenza la tua TI cambia. Mi spiego meglio: se fai integrazione completa presumo che prendi la C a tolleranza intestinale, ma: lo sai che la tolleranza può variare col tempo? Sia per malattie in atto , e in quel caso devi aumentare la dose, ma anche nel caso inverso. Io ad es. tre anni fa circa, quando ho cominciato, prendevo 18 g!!! Che se lo faccio adesso sparisco dentro il water!! ;-) Prima ho calato moltissimo una volta fatto "sparire" l'elicobatter, al meno credo sia stato per quello. E poi ultimamente dopo un lavoro grosso dal dentista ho calato ancora di più. Siccome quando vado in ferie sospendo, è questo il momento ideale per testare bene la mia nuova TI. Dopo le ferie, quando sono ripartita, ero arrivata a 7g l'altro ieri ma mi sono fermata per "ovvi motivi", e già da ieri mi sono stabilizzata a 6g.
Questa è soltanto la mia esperienza! Quello che ti dico è per esperienza personale e perché "mi sembra" di averlo letto, qua e là, sempre nel forum, quando crecavo di capire come cominciare, ecc ecc, ma sono altamente ignorante in materia! ;-)
Ti auguro che risolva il tuo problema al più presto! Cordiali saluti


Autore Risposta: Lina
Inserita il: 09 luglio 2012 21:35:51
Messaggio:

Ciao Stryper, ho pensato anch'io a qualche virus, ma poi avendo anche la bocca amara ho pensato anche a qualche disagio di fegato, non so. Oggi per esempio, stamattina fino alle 9 circa è stata tragica, poi è andata meglio, solo gorgoglii, ma bocca amara sempre.
Alessandra si, ho imparato anch'io come funzione la T.I. e quando ho visto questi strani sintomi comparire così all'improvviso l'ho aumentata, ma senza grandi risultati, poi l'ho diminuita (ho fatto le prove nel caso fosse lei a darmi fastidio), ma niemte. Dato che oggi è diminuita, solo diminuita la diarrea, ma è costante la bocca amara, l'ho ripresa come al solito. Ho sospeso il 4Z, nel caso il fegato si fosse "arrabbiato" per qualche motivo e non so se sospendere anche altro (prendo l.carnitina, glucosamina e condroitina solf., inositolo, MSM con Mg ascorbato, K ascorbato e Mg cloruro, melatonina active)


Autore Risposta: gibilu
Inserita il: 09 luglio 2012 21:40:16
Messaggio:

Ciao Lina, quanta l- carnitina prendi al giorno?
L'msm lo prendi insieme agli ascorbati?
Nello stesso bicchiere intendo..


Autore Risposta: Lina
Inserita il: 09 luglio 2012 21:42:39
Messaggio:

La punta abbondante di un cucchiaino di plastica la mattina, non ho mai pesato, dovrei?


Autore Risposta: gibilu
Inserita il: 09 luglio 2012 21:47:15
Messaggio:

No No, non te lo chiedevo per il fatto del pesarla , anche perchè si può comunque risalire a spanne alle quantità anche in questo modo,
te lo chiedevo per cercare di isolare e capire il motivo di questa bocca costantemente amara, in genere sintomo di malfunzionamento epatico o comunque di affaticamento,
e l'msm?


Autore Risposta: Lina
Inserita il: 09 luglio 2012 21:51:42
Messaggio:

l'MSM lo prendo quattro volte al giorno, un cucchiaino raso, spesso gonfio insieme a C e Magnesio carbonato


Autore Risposta: gibilu
Inserita il: 09 luglio 2012 22:02:11
Messaggio:

Ho menzionato la carnitina ( anche se non è certo frequente che crei di questi problemi..anzi) perchè viene prodotta dal corpo umano proprio nel fegato, e l'msm
perchè tempo fa prendevo gli ascorbati con dentro l'msm dopo mi sono reso conto che nel momento che avviene la reazione tra l'acido ascorbico e
i carb. e bicarb. è meglio che non ci sia nient'altro, in quanto non sappiamo con esattezza cosa si formi, ad esempio scoprii che aggiungendo l'inositolo anche quando la reazione sembrava terminata, si creava una forte effervescenza, alchè ho separato per sempre le cose e non ci penso più.

Che sia il 4Z mi sembra veramente strano, ma fai bene a fare tutti i tentativi, giusto per scrupolo..poi magari è un semplice virus intestinale che ti disturba in questo modo,
da quando faccio integrazione non mi ammalo più di niente, raramente accuso qualche sintomo strano del tutto transitorio, e nove volte su dieci sono i virus che ci sono in giro
e magari riducono i nostri conoscenti a letto per settimane e io me la cavo con due starnuti..a volte due veramente..stando bene secondo me ci si vizia parecchio


Autore Risposta: gibilu
Inserita il: 09 luglio 2012 22:06:25
Messaggio:

Scusami ho postato senza vedere la tua risposta, comunque a scanso di equivoci ti consiglio per il futuro anche quando tutti questi tuoi problemi saranno cessati
di fare come faccio io con gli ascorbati, anche io prendevo l'msm 4 volte al giorno nella C ( ascorbato di sodio, magnesio e potassio) adesso per fare prima visto che gli ascorbati li prendo da soli raddoppio le dosi dell'msm suddividendole in 2 da 2g circa.


Autore Risposta: Lina
Inserita il: 09 luglio 2012 22:17:52
Messaggio:

Si gibilu, anch'io da quando faccio integrazione completa sto molto meglio: ero ipertesa (220/115 quasi sempre anche a riposo), ora non più, ero debole e senza energie, ora ho una bella resistenza, quando sale la pressione non supera i 150/90 ed è sporadico, per la prima volta nella mia vita, quest'anno non ho preso nessun raffreddore nè tantomeno influenza anche se sono a contatto di molte persone in quanto faccio volontariato, c'è solo questa strana parentesi che non mi so spiegare


Autore Risposta: Lina
Inserita il: 09 luglio 2012 22:22:20
Messaggio:

Da un bel po' ho anche la lingua molto rossa a chiazze con le papille interne gonfie chissà perchè


Autore Risposta: Lina
Inserita il: 09 luglio 2012 22:40:02
Messaggio:

Gibilu, ti ringrazio moltissimo per l'interesse e il tempo che mi hai dedicato, proverò ad adottare i tuoi suggerimenti e spero di trovare altre delucidazioni su questa strana bocca amara. Posterò appena avrò risolto il problema. Grazie ancora e buona notte.


Autore Risposta: gibilu
Inserita il: 09 luglio 2012 22:50:18
Messaggio:

Comunque 4z a parte che ripeto puoi provare a sospendere per toglierti un dubbio, o continuare a prendere a tua discrezione... se ti fa stare più tranquilla sospendere fallo, ( anche se io ho l'epatite C da oltre 20 anni e da quando faccio integrazione e lo prendo le mie condizioni sono migliorarate enormemente, la bocca amara non sò che cosa sia), potresti fare un periodo anche breve con dosaggi generosi ( senza esagerare troppo) con l'aci laser e la silimarina di argania 1g massimo 2 g al giorno e vedere un pò come procede.

La lingua arrossata e a chiazze può dipendere da diverse cose, così su 2 piedi non è facile fare una "diagnosi".


Autore Risposta: Alberto R. Mondini
Inserita il: 10 luglio 2012 00:22:12
Messaggio:

Concordo con gibilu.


Autore Risposta: Lina
Inserita il: 10 luglio 2012 09:04:36
Messaggio:

gibilu, Alberto R. Mondini, grazie. Mi manca molto non prendere il 4Z, sono così abituata ...(anche se il sapore non è dei più gradevoli)perciò la riprendo. Spero di trovare la soluzione a questa strana bocca amara. Eventuali ragguagli, informazioni, sulle causa di una bocca amara saranno molto graditi. Ciao


Autore Risposta: Stryper
Inserita il: 10 luglio 2012 15:02:33
Messaggio:

Lina ha scritto:

(prendo l.carnitina, glucosamina e condroitina solf., inositolo, MSM con Mg ascorbato, K ascorbato e Mg cloruro, melatonina active)


Lina quanto magnesio assumi al giorno tra carbonato e cloruro?
dato che può avere effetto lassativo, hai provato a diminuire le dosi?

gibilu ha scritto:

tempo fa prendevo gli ascorbati con dentro l'msm dopo mi sono reso conto che nel momento che avviene la reazione tra l'acido ascorbico e
i carb. e bicarb. è meglio che non ci sia nient'altro, in quanto non sappiamo con esattezza cosa si formi


gibilu questa cosa mi inquieta abbastanza dato che metto l'msm nell'ascorbato...cosa vorresti dire con "non sappiamo con esattezza cosa si formi"?


Autore Risposta: Lina
Inserita il: 10 luglio 2012 16:19:38
Messaggio:

X Stryper: Cloruro di Magnesio la mattina mezz'ora dopo il potassio ascorbato, a digiuno, e carbonato di magnesio non lo conto nemmeno: un cucchiaino con vit.C uguale volume circa insieme con MSM per quattro volte al giorno. Ho provato ad aumentare e a diminuire. Guarda però che prendo queste dosi già da un bel po' e sono andata benissimo sempre. Anche le analisi del sangue hanno riscontrato un Magnesio nel sangue perfetto, mentre prima ero sempre al di sotto. Ad ogni modo, ho appena saputo che anche altre persone hanno avuto diarrea a causa del gran caldo estremo, io poi sono stata fuori e credo di aver irritato il mio apparato gastroenterico con qualche alimento (ho alcune intolleranze che non ho saputo riconoscere e gestire) che mi ha allarmato inutilmente. Ora mi è spuntata una cheilite, penso per qualche "scompenso" vitaminico intervenuto con la diarrea e credo che se non avessi sospeso il 4z non mi sarei trovata con quest'altro problema che spero guarire presto. A volte le nostre vecchie abitudini e le nostre "paure" sono dure a morire. Colpa dell'ignoranza pregressa diffusa in cui navighiamo


Autore Risposta: gibilu
Inserita il: 10 luglio 2012 16:30:00
Messaggio:

gibilu ha scritto:

tempo fa prendevo gli ascorbati con dentro l'msm dopo mi sono reso conto che nel momento che avviene la reazione tra l'acido ascorbico e
i carb. e bicarb. è meglio che non ci sia nient'altro, in quanto non sappiamo con esattezza cosa si formi



Stryper ha scritto:
gibilu questa cosa mi inquieta abbastanza dato che metto l'msm nell'ascorbato...cosa vorresti dire con "non sappiamo con esattezza cosa si formi"?


Esattamente quello che ho detto, tanti (nel Web) parlano parlano ma da nessuna parte ho trovato informazioni su cosa succede e qualcosa succede perchè c'è evidente reazione,
sicuramente non si tratta di un mix così tossico sennò sarei finito all'ospedale a suo tempo e ci saresti finito pure tu, però io..ti dirò.. preferisco basarmi e fidarmi di Pauling & co.D'altronde non ci costa niente separarli..

Io l'msm lo prendo con l'inositolo perchè non avviene nessuna reazione , mentre come ho scritto sia l'msm sia l'inositolo reagiscono nel momento che si formano ascorbati e anche quando la reazione stà finendo..se vengono aggiunti.


Autore Risposta: Lina
Inserita il: 10 luglio 2012 16:34:57
Messaggio:

Interessante gibilu.... Come prendi le sostanze tu?


Autore Risposta: gibilu
Inserita il: 10 luglio 2012 17:10:17
Messaggio:

Tendenzialmente evito come ho detto su di mischiare alcunchè agli ascorbati, bastano ovviamente 10-15 min tra le dosi di msm e l'ascorbato, l'importante
e che non siano presi insieme, mentre invece nel beverone che mi faccio la mattina da bere dopo il caffè (non mangio niente.. da sempre si può dire),
usando un succo di pera da me preparato, miscelo degli amminoacidi in forma L
all'inositolo, l'aggiunta di vit. D preparata da me con il sistema delle diluizioni, in genere arrivo a 2000 UI circa compreso il quantitativo nel 4Z, aggiungo pure la lecitina di soia
3 cucchiaini e con questa bevanda prendo le prime 4 cps di 4Z, dopo un pò prendo 2g di msm, poco dopo, la prima dose di 4 , di ascorbati minerali,
dopo pranzo le altre 3 cps di 4z, nel pomeriggio altri 2 g di inositolo mischiati a 2 g di msm, C ovviamente ogni 4 ore circa, prima di cena prendo la curcuma e la bromelina in pastiglie che mi preparo io e dopo cena la silimarina 1 g, 1-2 capsule di olio di pesce omega3...
in sostanza a parte qualche aggiunta di tanto in tanto di fitoterapici, vit b12 che mi preparo io e altre cose che sperimento un pò come tutti...è tutto qui.

Gli amminoacidi che assumo sono 1g di lisina, 1/2 g di arginina, 1 g di glutammina e 1 g di creatina già opportunamente miscelati pronti da mischiare nel beverone...vanno a nozze con le vitamine..


Autore Risposta: Lina
Inserita il: 10 luglio 2012 17:23:59
Messaggio:

Da quanto tempo stai prendendo le sostanze così? Te lo hanno suggerito qui nel forum?


Autore Risposta: gibilu
Inserita il: 10 luglio 2012 17:30:28
Messaggio:

Bè ..un bel pò.. diciamo che certe sostanze e miscugli li prendevo anche prima di "perfezionare"
la mia integrazione, per quanto riguarda gli ascorbati e l'msm è quasi un anno o poco meno che li ho separati..e và meglio così

Per molte cose ho fatto di testa mia, altre ho rotto un pò in passato
e Mondini ed altri mi hanno dato le dritte necessarie..come dicevi anche tu non è facile non subire le paure che ci incutono... anche leggendo nel web...dopo ..pian piano si dipanano le nebbie..


Autore Risposta: gibilu
Inserita il: 10 luglio 2012 17:37:45
Messaggio:

Temo però che siamo" leggermete" OT


Autore Risposta: Stryper
Inserita il: 12 luglio 2012 10:17:11
Messaggio:

gibilu ha scritto:


Esattamente quello che ho detto, tanti (nel Web) parlano parlano ma da nessuna parte ho trovato informazioni su cosa succede e qualcosa succede perchè c'è evidente reazione,
sicuramente non si tratta di un mix così tossico sennò sarei finito all'ospedale a suo tempo e ci saresti finito pure tu, però io..ti dirò.. preferisco basarmi e fidarmi di Pauling & co.D'altronde non ci costa niente separarli..

Io l'msm lo prendo con l'inositolo perchè non avviene nessuna reazione , mentre come ho scritto sia l'msm sia l'inositolo reagiscono nel momento che si formano ascorbati e anche quando la reazione stà finendo..se vengono aggiunti.



Quindi Pauling avrebbe affermato che è meglio prendere l'MSM separato dagli ascorbati?
anche io mi fido di Pauling ma non ho letto niente a riguardo..anzi mi pare che non parli proprio dell'MSM ma potrebbe anche essermi sfuggito..

Io da quanto ho letto sul sito www.anagen.net, l'MSM è considerato un elemento sinergico per la maggior parte delle vitamine e dei minerali, in quanto richiedono un legame allo zolfo per cominciare a funzionare nel modo corretto.
Come per gli ascorbati non è quindi detto che la reazione che avviene (che comunque io ho sempre notato essere molto molto debole) debba per forza generare qualcora di negativo...comunque concordo con te gibilu che in mancanza di informazione più chiare in merito è meglio tenerli separati


Autore Risposta: gibilu
Inserita il: 12 luglio 2012 10:32:12
Messaggio:

No, Stryper, Pauling semplicemente non ha mai affermato che bisogna prendere l'ascorbato con dentro l'msm..quindi l'esatto contrario..
A dirla tutta nessuno dei "grandi" ne ha parlato a meno che me lo sia perso, è una pratica che è nata in forum credo, diversi utenti del forum ne parlarono a suo tempo compresa ceci60,
o così mi pare di ricordare ..comunque non è roba che fa parte della letteraura sull'ortomolecolare, almeno.. io non ne conosco..

L'msm se mischiato alla C pura va bene secondo me ( come ho già detto),
nel momento che si formano ascorbati no, perchè comuqnue qualcosa si forma,...ascorbato di zolfo...ovviamente la stò buttando lì..secondo me va bene anche con le altre vitamine , adesso non so se esattamente con tutte, ma con diverse sostanze sicuramente non reagisce, o meglio non ci sono segni tangibili che accada nulla, io mi riferisco semplicemente al momento " ascorbatico", come ho già espresso, se aggiungi anche solo l'nositolo (quindi non è un problema solo dell'msm) pure quando la reazione stà terminando, vedrai che si forma una forte effervescenza, alchè preferisco nel dubbio prendere gli ascorbati minerali da soli, tempo fa ero un sostenitore di questi miscugli, ora ho cambiato idea...tutto qui.


Autore Risposta: gibilu
Inserita il: 12 luglio 2012 10:45:00
Messaggio:

Pauling, tra l'altro come dici anche tu non cita neanche l'msm..


Autore Risposta: Lina
Inserita il: 12 luglio 2012 19:53:50
Messaggio:

gibilu, vorrei avere anch'io le dritte che hai avuto tu. Magari mi troverò meglio anch'io e forse non avrò più la bocca amara, che qualcuno mi ha ventilato la possibilità di affaticamento del fegato o giù di lì. Non vado dal mio medico di base perchè è dichiaratamente MEDICO. Non crede al mio orientamento ortomolecolare. Non può quindi aiutarmi se non per prescrivermi le analisi che chiedo periodicamente. Se ti sembra che siamo OT, puoi scrivermelo in privato per piacere? Grazie


Autore Risposta: gibilu
Inserita il: 12 luglio 2012 20:45:32
Messaggio:

Certo Lina, ne parliamo magari in pvt anche se discutendo di fegato non siamo certamente OT, sai benissimo che è molto facile uscire dal tema
e io ne sono incline evidentemente già di mio, l'ho detto solo per evitare il più possibile agli amministratori di dover poi spostare di quà e di là,
quindi è stata più che altro una fisima mia, d'altronde sono stato io a introdurre certi elementi nella discussione, non ho quindi parlato di OT per fare il figo visto che siamo tutti nella stessa barca..

Comunque le dritte che ho avuto in seguito a delle domande sono poi alla fine materiale che comunque si trova in forum, piuttosto diciamo che magari essendo tutti diversi bisogna anche un pò sperimentare oltre che leggere tanto per poter fare le necessarie verifiche...(le diagnosi a volte sono semplice, a volte richiedono più elementi), pian piano comunque vediamo di mettere a posto le cose..o quantomeno ce la mettiamo tutta, abbiamo
tante persone competenti in forum che sono convinto non esiteranno ad aiutarci se necessario.


Autore Risposta: Lina
Inserita il: 13 luglio 2012 10:52:59
Messaggio:

Grazie gibilu, a volte per risparmiare tempo, essendo impegnata con famiglia, casa e volontariato, e spesso devo "rubare" il tempo ad altre coseforse mi aspetto troppo dai "parenti" foristi


Autore Risposta: salpha
Inserita il: 17 luglio 2012 20:36:33
Messaggio:

Salve a tutti

Certamente, ci sono tante possibilità per poter disintossicare il fegato, "ma ragazzi siamo pazzi", no scherzo, sto solo emulando Bersani. Il fatto è che ci sono talmente tanti consigli che uno non sa da quale parte cominciare.
Un consiglio semplice e universale, nel senso di una linea guida chiara e semplice che possa essere applicata da tutti è possibile? Certamente ringrazio e ringraziamo tutti per le esperienze, i consigli che date e l'impegno profuso da ognuno di voi per il benessere di tutti, e chiedo anche scusa se esprimo questa mia opinione che molto probabilmente non sarà condivisibile, ma ripeto, se fosse possibile seguire per cominciare un'unica linea generale sarebbe meglio.
Grazie e scusate ancora per la mia modesta opinione.

Ste


Autore Risposta: gibilu
Inserita il: 17 luglio 2012 21:37:15
Messaggio:

Quello che dici è vero per carità ma dobbiamo anche prendere in considerazione che esistono molte realtà, c'è chi ha una leggera steatosi, cosa molto diversa da un'epatite virale,
chi è in cirrosi e chi ha solo il fegato affaticato magari dai bagordi dopo le feste o le vacanze, quindi avere a disposizione diversi tipi di rimedi, sia a base di vitamine, amminoacidi, fitoterapici e tutta una serie di sostanze, come anche la pulizia del fegato ( per chi la vuole fare) non può che aumentare le possibilità in base al grado del problema

Sennò basterebbe consigliare la silimarina a tutti ( il che non è un male comunque) giusto per nominare una delle sostanze più efficaci in caso di problemi al fegato,
ma sarebbe riduttivo non trovi?

Piuttosto ognuno di noi dovrebbe darsi da fare un pò, leggere di più, ascoltare le diverse testimonianze sparse dappertutto nel web e sperimentare perchè nò, ciò che funziona meglio per ognuno di noi..questo è il mio modesto parere.


Autore Risposta: gibilu
Inserita il: 18 luglio 2012 00:51:39
Messaggio:

Comunque in linea di massima se uno non ha particolari problemi ( di una certa gravità dove cerca di riparare il più possibile) direi che la silimarina 80% 1-2 g massimo al giorno
uniti alla colina, 2-3g al giorno, ottima sottoforma di fosfatidilcolina (lecitina di soia), la curcuma ( opzionale ) 0,50-1g giorno e l'inositolo 4-6 g al giorno siano le sostanze più indicate per disintossicare/curare velocemente il fegato.

Ovviamente dò per scontata l'integrazione di base..che pone le basi affinchè tutto l'organismo funzioni al meglio.


Autore Risposta: gibilu
Inserita il: 18 luglio 2012 09:56:19
Messaggio:

Se la colina si sceglie di assumerla sottoforma di lecitina e non si assume nessuna altra forma, la dose consigliata è 7-10 g.


Autore Risposta: Lina
Inserita il: 01 agosto 2012 06:00:32
Messaggio:

Buongiorno Gilberto, ti aggiorno sull’andamento della situazione generale che complessivamente continua a migliorare, l'amaro in bocca è quasi sparito anche se la lingua rimane un pochino urente:
Come mi avevi suggerito, la mattina inizio con cloruro di magnesio, poi ascorbato di K, poi 4Z con inositolo ed MSM e completo con Magnesio ascorbato, il tutto distanziandoli di circa mezz’ora.
Dopo un periodo di sospensione, da due giorni ho ripreso glucosamina e condroitina dopo pranzo mentre l’acetilcarnitina continuo a non prenderla anche se vorrei riprenderla per via dei dolori articolari, oltre che per avere più energia “bruciando” quel poco di grasso che ho alla pancia, che ne pensi? Se hai delle altre dritte da darmi sono molto gradite. Ti ringrazio molto per il tempo che mi dedichi.


Autore Risposta: Lina
Inserita il: 01 agosto 2012 06:54:48
Messaggio:

Dimenticavo di dirti che prendo anche Oro laser ferioli 5g+Rame laser ferioli 5g+ ACI 30g insieme, sempre distanziati dagli altri integratori di circa mezz'ora.


Autore Risposta: Lina
Inserita il: 01 agosto 2012 17:15:01
Messaggio:

Ops! Forse sono andata OT


Forum Dell'Alleanza Della Salute : http://www.aerrepici.org/forum/

© 2013 ARPC

Chiudi Finestra